Formazione per transizione digitale e verde

Formazione per transizione digitale e verde, finanziata da un bando della Regione Veneto che intende supportare l’aggiornamento e lo sviluppo di competenze in grado di sostenere la transizione (digitale e verde) anche nel contesto di filiere, reti, distretti o altre forme di aggregazione tra le aziende.

Formazione per transizione digitale e verde

Perché questo finanziamento?

Il bando intende attuare il Pilastro europeo dei diritti sociali, il cui primo principio stabilisce che “ogni persona ha diritto a un’istruzione, a una formazione e a un apprendimento permanente di qualità e inclusivi, al fine di mantenere e acquisire competenze che consentono di partecipare pienamente alla società e di gestire con successo le transizioni nel mercato del lavoro”. Il principio trova realizzazione nella nuova Agenda europea per le competenze per la competitività sostenibile, l’equità sociale e la resilienza, che si aggancia al Green Deal europeo, alla nuova strategia digitale e alle nuove strategie industriali e per le piccole e medie imprese.

Cosa finanzia?

Attività di formazione e consulenza sia individuale che di gruppo, webinar, workshop, attività di coaching e mentoring.

È ammessa anche la modalità on line per un massimo del 50% delle ore complessive del progetto

A chi si rivolge?

  • lavoratori occupati presso imprese private operanti in Regione Veneto
  • titolari d’impresa, coadiuvanti d’impresa
  • liberi professionisti e lavoratori autonomi
Formazione per transizione digitale e verde

Che tipo di progetti?

Il bando si suddivide in linea A e linea B

Linea A

Progetti di rete. Si tratta di progetti esclusivamente pluriaziendali per favorire il sostegno al miglioramento del profilo di competenze dei lavoratori delle imprese che, in un’ottica di rafforzamento del distretto/filiera/rete/aggregazione di cui fanno parte, intendono investire in processi di cambiamento strategico che pongono al centro i temi delle transizioni verde e digitale.

Per la linea A è prevista la quota FESR (adeguamento impianti, hardware, software ecc.)

Linea B

Progetti aziendali. Si tratta diprogetti mono e pluri-aziendali che intendono sviluppare le competenzedei lavoratori con focus sui temi delle transizioni verde e digitale. Saranno premiati i progetti che prevedano un equilibrato mix di interventi di formazione e di accompagnamento orientati al raggiungimento tempestivo dei fabbisogni delle aziende coinvolte

Chi può presentare il progetto?

  • Singole imprese (linea B)
  • Enti accreditati (linea A e B)

Quali sono gli importi richiedibili?

Il finanziamento è a fondo perduto e copre il 100% degli importi richiedibili

Linea A:

  • Minimo 200.000 euro
  • Massimo 220.000 euro

Linea B

  • Minimo 20.000 euro
  • Massimo 75.000 euro

      Cosa possiamo fare per voi?

      Presentare per la linea B e fornire formazione specifica per la transizione digitale e verde

      Per saperne di più sulle nostre attività, anche in partenariato

      Corsi di formazione

      Storie d’acqua – progetto di digitalizzazione per il turismo

      Il progetto deve essere presentato entro il 16 febbraio 2023

      Inviateci una mail e accordiamoci per un incontro in cui valutare le vostre necessità e capire se è possibile la presentazione di un progetto. Non perdete tempo e non aspettate – al solito – l’ultimo minuto!

      Scriveteci a: education@aidamarketing.it

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *