Formazione Fondimpresa

Formazione Fondimpresa

Formazione Fondimpresa per le PMI.

È uscito l’Avviso 2 di Fondimpresa per supportare la formazione delle aziende più piccole aderenti al fondo.

La formazione deve essere progettata specificatamente per l’azienda, le attività devono essere focalizzate su conoscenze e competenze spendibili dai lavoratori dipendenti dell’ azienda, non sono ammessi pertanto corsi “a catalogo” (voucher formativi).

I partecipanti devono essere almeno 5 per almeno 12 ore

Quanto finanzia

Maturando sul Conto Formazione  Contributo aggiuntivo massimo richiedibile
Fino a € 250.00€ 1500.00
Oltre € 250.00 fino a € 3000.00€ 3000.00
Oltre € 3000.00 fino a € 10.000,00100% del maturando aziendale di inizio anno
Oltre € 10.000,00 Domanda non ammissibile

Presentazione della richiesta

La presentazione delle domande inizierà dalle ore 9:00 dell’8 maggio 2024 fino alle ore 13:00 del 9 luglio 2024

Per valutare il vostro contributo aggiuntivo e per progettare ed erogare la formazione contattateci

Scrivete a: education@aidamarketing.it

Per vedere i corsi che già proponiamo e per calibrarli sulla vostra realtà, o progettarne di completamente nuovi:  

Corsi di formazione

Inviateci una mail e accordiamoci per un incontro in cui valutare le vostre necessità e capire se è possibile la presentazione di un progetto. Non perdete tempo e non aspettate – al solito – l’ultimo minuto! Su questo aspetto siamo ormai rassegnati…

Link al bando

Formazione continua

Formazione continua

Formazione continua nella Regione Veneto con un bando in scadenza a maggio 2024

Il bando, del FSE Plus, intende sostenere le persone e le organizzazioni nelle fasi di cambiamento che derivano dalle trasformazioni digitale e verde.  L’ obiettivo è di sviluppare le competenze necessarie per favorire l’introduzione di soluzioni innovative nei prodotti, processi, servizi delle imprese.

Le finalità

  • favorire l’aggiornamento e la riqualificazione delle competenze dei lavoratori, anche autonomi, liberi professionisti e imprenditori;
  • favorire il perseguimento degli obiettivi di crescita sostenibile che la Regione del Veneto si è posta per i prossimi anni
  • favorire il perseguimento delle priorità regionali stabilite nella “Strategia di specializzazione Intelligente (S3) della Regione del Veneto 2021 -2027”

Gli obiettivi

  • incoraggiare la realizzazione di interventi innovativi in grado di determinare una positiva ricaduta sul territorio e sul sistema economico regionale;
  • favorire la transizione digitale e verde nelle imprese, attraverso lo sviluppo delle competenze dei lavoratori;
  • scongiurare il rischio di carenza di lavoratori qualificati
  • fornire ai lavoratori competenze adeguate allineando le qualifiche possedute alle mansioni svolte

Chi può partecipare alla formazione continua

  • lavoratori occupati presso imprese localizzate in Veneto
  • titolari d’impresa, coadiuvanti d’impresa
  • liberi professionisti e lavoratori autonomi

Tipologia di progetti

LINEA A – Progetti di innovazione digitale e tecnologica

Progetti esclusivamente pluriaziendali, mirati a formare il personale aziendale rispetto all’introduzione o al miglioramento dei prodotti/processi aziendali. Sono compresi tutti i processi di definizione e implementazione di innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo nell’impresa (inclusi cambiamenti significativi nelle tecniche, nelle attrezzature o nel software).

Si può prevedere una quota FESR per l’acquisto di beni e servizi coerenti e a supporto dell’attività di formazione continua.

I progetti dovranno avere un valore complessivo non inferiore a euro 200.000,00 e non superiore a euro 220.000,00. Sono presentabili da Enti di formazione accreditati

Conclusione dei progetti entro 12 mesi dalla data di avvio

Formazione continua

LINEA B – Progetti mono e pluri-aziendali per lo sviluppo delle competenze dei lavoratori rispetto ai cambiamenti in atto con focus sulla transizione digitale e verde.

I progetti devono essere orientati allo sviluppo delle competenze dei lavoratori con focus sui temi delle transizioni verde e digitale, e finalizzati alla formazione del personale poco qualificato. Lo scopo è di diminuire progressivamente il mismatch tra le qualifiche dei lavoratori e le mansioni svolte, soprattutto a seguito delle trasformazioni tecnologiche introdotte nelle imprese.

I progetti relativi alla Linea B dovranno avere un valore complessivo non inferiore a euro 20.000,00 e non superiore a euro 75.000,00. Possono essere presentati da Enti di formazione e da imprese. Nel caso di imprese, il progetto può essere solo monoaziendale

Conclusione dei progetti entro 6 mesi dal termine ultimo per l’avvio dei progetti

Scadenza presentazione 9 maggio 2024

Cosa possiamo fare per voi

Presentare per la linea B e fornire formazione specifica per la transizione digitale e verde

Per saperne di più sulle nostre attività, anche in partenariato

Corsi di formazione

Inviateci una mail e accordiamoci per un incontro in cui valutare le vostre necessità e capire se è possibile la presentazione di un progetto. Non perdete tempo e non aspettate – al solito – l’ultimo minuto!

Scriveteci a: education@aidamarketing.it

Link al bando

Non profit management

Non profit management

Non profit management è il secondo corso in avvio del gruppo di corsi dedicato al mondo del non-profit

Anche il non profit va gestito e oggi – dopo l’istituzione del RUNTS – più che mai, possiamo dire che si stia trasformando in un lavoro vero e proprio che non lascia spazio all’improvvisazione. Il corso parte da questo punto di vista per iniziare a elaborare una strategia marketing – oriented specifica per il Terzo Settore

Quale è la nostra Mission? Oppure il nostro Manifesto? Quale è il nostro modello di gestione?  Sono alcuni degli aspetti che saranno trattati durante gli incontri

Il corso – di 8 ore – è in avvio dal 19/03/2024 su piattaforma Google Meet con orario dalle 18.00 alle 20.00

Date e programma di massima

Non profit management

Tutti i corsi si svolgeranno su Google Meet e saranno attivati con un minimo di cinque (5) persone

Prezzo € 70.00 a persona

Per il programma di dettaglio contattate a.grana@aidamarketing.it

Per l’iscrizione a Non profit management  il modulo a questo link

Per tutti gli altri corsi visitate questa pagina

Comunità energetiche

Comunità energetiche

Comunità energetiche

Comunità energetiche rinnovabili supportate da un bando della Regione Veneto. Il bando ha l’obiettivo di promuovere le energie rinnovabili e intende sostenere la creazione e lo sviluppo di Comunità di Energia Rinnovabile.

La CER deve avere sede in Veneto e inoltre l’area geografica della CER dovrà interessare almeno un comune situato nella regione Veneto. La domanda può esser presentata da un soggetto che fa formalmente parte della CER, non possono presentare le Grandi Imprese.

Comunità energetiche

Spese ammissibili

CATEGORIA DI SPESA  VOCE DI SPESA
Categoria A: Spese per l’analisi preliminareConsulenze specialistiche (tecnica, economica, finanziaria e giuridica) della CER
Categoria B: Spese legate alla costituzione della CERSpese notarili, legali e camerali
  Spese generaliCosti indiretti calcolati con tasso forfettario pari al 5% dei costi di cui alla categoria A e B ai sensi dell’articolo 54, lettera a), del Reg. UE 1060/2021.

L’agevolazione è a fondo perduto, è pari al 80% della spesa ammissibile ed è concessa nel limite massimo di euro 30.000,00.

Presentazioni fino al 29/02/2024

Per ulteriori info sul bando per Comunità Energetiche contattateci QUI

Link al bando QUI

Turistico 20.0

Turistico 20.0

Turistico 20.0

Turistico 20.0 – il turismo dalle scuole al territorio – è il titolo del progetto che vede coinvolti vari attori che vanno dalle scuole ai Comuni, dalle aziende alle organizzazioni Non-profit.

Andiamo però con ordine. A ottobre abbiamo sviluppato – AidA M&F con Antonella Grana, Progetto Re-Cycle APS e Lucia Ammendolia con Paesi e Poesie – una prima fase pilota che ha coinvolto 6 scuole e due Comuni tra Calabria e Veneto. Turistico 20.0, in generale, intende promuovere un turismo più sostenibile e favorire un incontro tra aree del Nord e Sud del Paese.  

Sia Calabria che Veneto hanno come obiettivo la valorizzazione del territorio cercando, tramite appositi provvedimenti normativi, anche di contrastare lo spopolamento in atto in alcune zone rurali, montane ma anche nei piccoli centri. Il turismo di massa, in città come Venezia, fa da contraltare alla mancata valorizzazione di altre aree.  Siamo partite perciò da questa idea di base – valorizzare i territori e turismo di massa contro aree che restano fuori dai circuiti turistici – per proporre un incontro online – un webinar – ai ragazzi e ragazze di istituti turistici delle due Regioni.

Il 23 ottobre scorso hanno partecipato al webinar:

Per la Calabria

Le Castella di Capo Rizzuto (KR), Zanotti Bianco di Marina di Gioiosa Ionica (RC), il sindaco Francesco Cagliuso di Caulonia (RC) e come esempio di accoglienza ricettiva sostenibile il Paese Alberga di Caulonia (RC).

Per il Veneto

Algarotti di Venezia, Martini di Castelfranco Veneto (TV), Mazzotti di Treviso e Musatti di Dolo (VE) e il sindaco Luca Durighetto di Zero Branco (TV)

I sindaci di Caulonia e Zero Branco hanno introdotto velocemente i loro territori,  in seguito gli altri relatori hanno  presentato una veloce panoramica su alcuni approcci innovativi del turismo. Dal canto nostro, visto che ci occupiamo di marketing territoriale e racconto digitale del territorio, abbiamo introdotto il progetto Storie d’Acqua

Turistico 20.0

Ok, e gli studenti in tutto ciò? Il loro apporto è stato, e sarà, fondamentale poiché il progetto globale, che sviluppa sia ricerca che formazione, si rivolge agli Operatori Turistici di Domani. Immediatamente a valle del webinar è stato sottoposto un questionario per capire le abitudini e le opinioni dei ragazzi e ragazze su vari aspetti del turismo. I questionari elaborati sono più di 200. Potete scaricare i risultati QUI. Nel file anche il significato del titolo.

And now, what next? Stay tuned nei prossimi mesi per vedere come proseguirà il progetto Turistico 20.0. Nel frattempo, se ci sono anche altre scuole, comuni in altre Regioni che desiderano avere più informazioni e partecipare a una nuova fase contattateci QUI

Profit non-profit stakeholders

Profit non-profit stakeholders

Profit, non-profit, stakeholders

Profit, non-profit, stakeholders è il primo corso in avvio del gruppo di corsi dedicato al mondo del non-profit

Le collaborazioni tra aziende e Terzo Settore, tra pubblico e privato, si stanno infittendo così come le relazioni con i “portatori di interesse” (stakeholders). Il corso si sviluppa quindi con questo focus di integrazione e collaborazione tra le varie istanze di mondi così diversi.

Quali tipi di relazione instaurare? Come riuscire a gestire obiettivi diversi e farli confluire in un obiettivo condiviso da tutte le parti coinvolte? Sono gli aspetti che saranno trattati durante gli incontri.

Il corso – di 8 ore – è in avvio dal 29/02/2024 su piattaforma Google Meet con orario dalle 18.00 alle 20.00.

Date e programma di massima

Tutti i corsi si svolgeranno su Google Meet e saranno attivati con un minimo di cinque (5) persone

Prezzo € 70.00 a persona

Per ricevere il programma di dettaglio contattate a.grana@aidamarketing.it

Per l’iscrizione al corso qui il modulo

Per tutti gli altri corsi visitate questa pagina

Formazione per l’innovazione digitale

Formazione per l’innovazione digitale

Formazione per l’innovazione digitale

Formazione per l’innovazione digitale e/o tecnologica finanziata per le aziende aderenti a Fondimpresa.

La formazione riguarda sia l’innovazione di prodotto che di processo. L’innovazione può riguardare l’introduzione di nuovi prodotti o processi oppure un notevole miglioramento di quelli già esistenti.

Pertanto, sono inclusi cambiamenti significativi nelle tecniche, nelle attrezzature o nel software ma sono esclusi – a titolo di esempio – i cambiamenti o miglioramenti minori, la sostituzione o estensione di beni strumentali, la produzione personalizzata, l’adattamento ai mercati locali, il commercio di prodotti nuovi o sensibilmente migliorati, ecc.

A chi si rivolge

Il bando si rivolge alle aziende aderenti a Fondimpresa – avete comunque il tempo per aderire – che non abbiano già ricevuto un finanziamento per l’Avviso 6/2022. Alla formazione possono partecipare i lavoratori dipendenti, compresi gli apprendisti, i lavoratori posti in cassa integrazione guadagni o con contratti di solidarietà, a condizione che vi sia una finalità di reinserimento.

Cosa prevede

I corsi prevedono un monte ore minimo totale di 250 ore e il coinvolgimento di almeno 15 dipendenti. Ogni singolo corso in generale prevede la presenza di almeno 4 persone, si possono però attivare diverse modalità formative – come coaching, formazione a distanza ecc. – che dovremo valutare assieme in base alle esigenze aziendali. Il bando prevede anche la partecipazione di una università oppure organismo di ricerca.

Il finanziamento copre il 100% delle spese e la richiesta può essere presentata in qualsiasi momento a partire dalle ore 9.00 del 29 aprile 2024 fino alle ore 13.00 del 31 dicembre 2024. In caso di approvazione del progetto ci sono 12 mesi – dal ricevimento della comunicazione di finanziamento – per completare le attività formative.

Formazione per l’innovazione digitale

Lo sappiamo… state già pensando “e ma c’è tempo!” Sì, c’è tempo ma si tratta di una procedura valutativa a sportello, perciò, detta in altri termini, “chi prima arriva meglio alloggia”. Le cifre stanziate di solito finiscono rapidamente.

Contattateci velocemente per valutare cosa si può fare per il vostro progetto di formazione per l’innovazione digitale

Qui i nostri dettagli di contatto  

SMART TOURISM DESTINATION -bando per OGD-

SMART TOURISM DESTINATION

SMART TOURISM DESTINATION -bando per OGD-

SMART TOURISM DESTINATION -bando per OGD (“Organizzazioni di Gestione della Destinazione)- della Regione Veneto ha l’obiettivo di organizzare l’offerta turistica in modo digitale con l’utilizzo del DMS (Destination Management System) regionale e con azioni pilota per l’ Ecosistema Digitale Veneto. Il progetto può essere presentato dalle “Organizzazioni di Gestione della Destinazione – OGD” riconosciute dalla Regione Veneto. Per tutti i requisiti consultare il bando QUI

Interventi

Gli interventi del bando sono suddivisi in due fasi:

Fase 1

  • Elaborazione di un Piano Esecutivo per l’evoluzione della/e destinazione/i coinvolte in Smart Tourism Destination (attività del progetto propedeutica alla FASE 2)
  • Integrazione di moduli del DMS regionale nel/i sito/i web gestiti dalla/e OGD coinvolte nel progetto e/o dal loro soggetto attuatore e con i siti web e/o i gestionali delle strutture ricettive della destinazione

Fase 2

Prevede l’attuazione del Piano Esecutivo Smart Tourism Destination con almeno due delle iniziative seguenti:

  • Attività di business intelligence a livello di destinazione, anche tramite l’utilizzo di Big Data, analisi di benchmark e web reputation per il miglioramento della performance on line di destinazioni e imprese e la realizzazione di piattaforme dedicate dialoganti con l’Osservatorio del Turismo Regionale Federato
  • Realizzazione, evoluzione, aggiornamento, integrazione del/i sito/i di destinazione in termini di piena accessibilità, adeguamento ai protocolli di sicurezza e privacy
  • Acquisto di beni e servizi funzionali all’organizzazione dell’offerta turistica di destinazione sul digitale, alla piena accessibilità e sostenibilità della destinazione stessa anche in ottica di adattamento climatico della/e destinazione/i per garantire la protezione di persone e attività e una informazione completa ai visitatori
  •  Integrazioni con la “the Land of Venice Card, se attivata
  • Attività di assistenza alle imprese per l’inserimento della presentazione dei propri servizi e offerte nel/i sito/i di destinazione attraverso il DMS regionale
  • Attività di assistenza e consulenza alle destinazioni per l’individuazione del modello di gestione più coerente con l’organizzazione della destinazione stessa, per l’attività di promo- commercializzazione on line dell’offerta turistica nel rispetto della cosiddetta “direttiva pacchetti”
  • Utilizzo della ICT per rendere più semplice la fruizione dei servizi della destinazione da parte di visitatori e residenti (a titolo di esempio: Realtà Aumentata, Metaverso, Cloud Computing, sensori, Internet of Things sicurezza informatica, blockchain ecc)
SMART TOURISM DESTINATION

Spese ammissibili:

  1. Consulenze Specialistiche
  2. Acquisto Beni e Attrezzature
  3. Servizi Esterni
  4. Spese Generali (forfettario del 7%)

Spesa ammessa/Sostegno minimo e massimo concedibile € 100.000,00 minimo – € 540.000,00 massimo

Fondo perduto del 100%

Presentazione e attuazione

Presentazione dal 18/01/2024 ore 10:00 al 16/05/2024 ore 17:00

Se il progetto è approvato la Fase 1 deve essere conclusa entro il 15 dicembre 2024, la Fase 2 entro 24 mesi dalla pubblicazione sul BUR del Decreto di concessione del sostegno da parte di AVEPA.

Per vedere insieme tutti i dettagli ed elaborare un possibile progetto contattateci QUI

Nuovo bando strutture ricettive

Nuovo bando strutture ricettive

Nuovo bando strutture ricettive della Regione Veneto

Il bando punta a rafforzare la crescita sostenibile, la rigenerazione e innovazione delle imprese e la valorizzazione turistica del territorio. Il bando finanzia due tipologie di strutture ricettive:

  • Strutture ricettive che si trovano in comuni montani (6 milioni di euro)
  • Strutture ricettive che si trovano in comuni non montani organizzati in OGD o che abbiano adottato un Destination Management Plan (9 milioni di euro)

Quanto finanzia

Il bando finanzia una spesa minima di 50.000,00 euro e massima di 400.000,00 euro. L’agevolazione, in caso si scelga di applicare il regolamento “de minimis”, è con un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa rendicontata.

Si possono avere sia anticipo che acconto, con garanzia fideiussoria, fino a un massimo dell’80% del sostegno concesso

Il contributo è concesso sia con il regolamento “de minimis” che con il regime di aiuti compatibili con il mercato interno ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014, articolo 17 “Aiuti agli investimenti a favore delle PMI”. Consultare il bando per l’intensità massima applicabile con il regolamento n. 651/2014

Il progetto deve essere concluso entro 24 mesi dalla pubblicazione sul BUR del decreto di concessione del sostegno

Interventi ammissibili

1 . Interventi per la riduzione dell’impatto ambientale e del consumo di risorse (energia/acqua), per l’utilizzo di fonti energetiche alternative e per l’ammodernamento strutturale e tecnologico orientati alla piena sostenibilità ambientale(esempio: sostituzione generatori di calore, installazione impianti solari, colonnine per ricarica e-bike ecc.)

Nuovo bando strutture ricettive

2. Interventi che prevedano strumenti tecnologici hardware e software, cyber security, intelligenza artificiale, machine learning, soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività, domotica. (esempio: hardware /software per videoconferenze, sistemi videosorveglianza, ERP, Realtà Virtuale ecc.)

3. Interventi finalizzati a garantire la migliore accessibilità delle strutture ricettive in ottica di universal design. Universal design è il termine internazionale con cui ci si riferisce a una metodologia progettuale di moderna concezione e ad ampio spettro. L’universal design ha per obiettivo fondamentale la progettazione e la realizzazione di edifici, prodotti e ambienti che siano di per sé accessibili a ogni categoria di persone, al di là dell’eventuale presenza di una condizione di disabilità.

4. Altri interventi, anche strutturali, finalizzati a innovare e differenziare l’attuale tipologia di offerta, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti turistici e/o interventi finalizzati a una migliore gestione dei processi aziendali o di gestione della struttura ricettiva. Tali interventi dovranno comunque essere sempre combinati con gli interventi di cui ai punti a), b) e c).

Presentazioni dal 25 gennaio fino alle ore 17.00 del 11 aprile 2024

Cosa possiamo fare per voi?

Possiamo aiutarvi nella stesura dei progetti, supportarvi nella fase di presentazione e nello sviluppo di progetti di valorizzazione territoriale e turismo inclusivo tramite la Realtà Virtuale e la Mappatura dei Territori.

Nuovo bando strutture ricettive

Contattateci entro il 6 marzo NON aspettate l’ultimo momento!

Qui il link al Nuovo bando strutture ricettive e ai suoi allegati

Corsi 2024

Corsi 2024

Corsi 2024

Corsi 2024 in avvio da febbraio

Da quest’ anno abbiamo deciso di proporre, a completamento delle aree già trattate, alcuni corsi specifici per il mondo del non – profit. È un mondo che conosciamo bene, data la nostra collaborazione con Progetto Re-Cycle APS

Il mondo del non profit si sta evolvendo e non ci riferiamo alla parte, a nostro parere soltanto burocratica e senza alcun valore aggiunto, legata al RUNTS (Registro Unico Terzo Settore). Questa però è un’altra storia, ciò che a noi interessa è come sta cambiando l’approccio al Terzo Settore e alle “contaminazioni” tra settori diversi.

Le collaborazioni tra aziende e volontariato, tra pubblico e privato, si stanno infittendo così come le relazioni con i “portatori di interesse” (stakeholders). I corsi che proponiamo si sviluppano pertanto partendo da questo punto di vista.

Si tratta di due corsi molto brevi che saranno erogati in modalità online e, per richieste specifiche, anche  in presenza e nelle sedi aziendali delle aziende/associazioni che lo richiederanno. 

Corsi 2024

1) Non profit management. Cosa serve, chi serve per gestire efficacemente una non-profit?

2) Profit, non-profit e stakeholders Quali tipi di relazione instaurare? Come riuscire a gestire obiettivi diversi e farli confluire in un obiettivo condiviso da tutte le parti coinvolte?

I corsi sono di 8 ore, con lezioni di due ore per due volte alla settimana. L’orario sarà dalle 18.00 alle 20.00. I corsi si svolgeranno su Google Meet e saranno attivati con un minimo di cinque (5) persone.

Prezzo € 70.00 a persona.

Per il programma di dettaglio contattateci e vi forniremo tutte le informazioni

Alla nostra pagina Formazione, oltre ai corsi 2024, potrete trovare anche tutte le altre proposte di consulenza formativa per le aree: strategia, commerciale, acquisti e percorsi specifici per PMI. Anche in questo caso, contattateci per i programmi di dettaglio.

Buon inizio 2024!